2 ottobre 2016 – Ad Albignasego, Giovanna Ricotta e Filippo Bagarello dominano la tappa finale di Padova Corre

(Daniele Pagnutti) E’ stato un gran finale ad Albignasego per Padova Corre: circa 200 concorrenti a darsi battaglia per le vittorie finali di categoria e due in particolare (la over 55 maschile e la over 35 femminile) si sono decise davvero per un soffio. La AlbiRun è stata vinta dal promettente (e bravissimo) junior cremisi Filippo Bagarello e dalla solita formidabile Giovanna Ricotta; la gara si è svolta su un circuito cittadino da percorrere quattro volte per un totale di 8,2 chilometri; l’organizzazione era di Casa e Gpds Albignasego, naturalmente sotto l’egida della Fidal provinciale e l’attenta direzione di Rosanna Martin. C’era particolare attesa per questa ultima tappa; non è andata delusa, perché la AlbiRun è stata spettacolare. La temperatura fresca, ma senza la paventata pioggia, ha favorito ritmi sostenuti e grande battaglia.

In campo maschile si staccava ben presto un gruppo di otto atleti: Amadio, Bagarello, Petrin, Picello, Cenedese, Bedin, Gobbo e Valandro transitavano nell’ordine al primo giro. Il gruppetto proseguiva sul ritmo di 3’19″/km, ma già questo costringeva Valandro e Amadio a mollare, mentre rinveniva Moschini. Durante il terzo giro Bagarello sferrava l’attacco scendendo a 3’09″/km e staccava tutti, prendendo un margine di circa 15″ su Bedin e Petrin, seguiti dappresso da Picello, Gobbo e Cenedese. Il fulvo junior delle Fiamme Oro manteneva il suo passo anche nel giro conclusivo e otteneva così una grande vittoria in solitudine, nonostante la rimonta di Bedin che staccava Petrin nel finale. Picello regolava Gobbo e Cenedese nella lotta per il quarto posto.

In campo femminile Ricotta prendeva subito il largo sul piede di 3’39″/km, ma dietro di lei era bagarre fra Cherciu, De Marco, Dalla Montà, Danieli, Garavello, Sommaggio e Disconzi. Mentre Ricotta davanti aumentava il vantaggio, durante il secondo giro Sommaggio prendeva l’iniziativa e faceva la selezione fra le inseguitrici: solo De Marco e Danieli resistevano, mentre le altre perdevano terreno. Nel corso del terzo giro anche Danieli doveva cedere, mentre Sommaggio e De Marco (quasi trent’anni di differenza!) davano vita ad una battaglia entusiasmante. Così, mentre la vittoria di Ricotta era scontata (6 su 6 a Padova Corre!), la volata per il secondo posto era splendida: la freschezza della junior De Marco aveva ragione sulla classe dell’ex atleta olimpica di Atlanta ’96 e Sidney 2000.

La gara assegnava i due titoli assoluti di Padova Corre a Michele Bedin e Giovanna Ricotta, entrambi al secondo successo personale, ma risolveva anche tutti i dubbi sui nove vincitori finali di categoria del circuito. In particolare Paolo Toscano incasellava un secondo posto fra gli over 55 e resisteva alla rimonta del vittorioso Giorgio Centofante (302 a 300); e fra le over 35, con la sesta vittoria Giovanna Ricotta raggiungeva quota 300 e beffava di un solo punto la veronese Stefania Disconzi.

ARRIVO - Uomini: 1. Filippo Bagarello (Fiamme Oro) 26’57″, 2. Michele Bedin (Salcus) 27’04″, 3. Nicolò Petrin (Cus Padova) 27’09″, 4. Mattia Picello (Brugnera) 27’17″, 5. Matteo Gobbo (Sporting Noale) 27’22″. Donne: 1. Giovanna Ricotta (Active Running) 30’09″, 2. Laura De Marco (Fiamme Oro) 30’43″, 3. Silvia Sommaggio (Città di Padova) 30’44″, 4. Alessia Danieli (Sporting Noale) 31’16″, 5. Mirela Alice Cherciu (Corradini Excelsior) 31’22″.

Vai alla fotogallery

Risulti completi QUI

Classifiche finali di PADOVA CORRE
Uomini – Senior: 1. Matteo Penazzato (Riviera del Brenta) 305, 2. Marco Moschini (Assindustria Pd) 237, 3. Davide Rebeschini (Audace Noale) 198; Over 35: 1. Michele Bedin (Salcus) 323, 2. Claudiu Ioan Ardelean (Libertas Sanp) 266, 3. Giuseppe Barbirolo (Libertas Piombino Dese) 226; Over 45: 1. Ulisse Damo (Spotorni Run) 320, 2. Ioan Nicolae Stir (Active Running) 296, 3. Marco Pranovi (Riviera del Brenta) 232; Over 55: 1. Paolo Toscano (Virtus Este) 302, 2. Giorgio Centofante (Riviera del Brenta) 300, 3. Antonello Satta (Turristi Montegrotto) 284; Over 65: 1. Dario Rappo (Masteratletica) 338, 2. Severino Milani (Riviera del Brenta) 299, 3. Luciano Bellinello (Salcus) 263.
Donne – Senior: 1. Alessia Danieli (Sporting Noale) 326, 2. Linda Armano (Sappada Plodn) 272, 3. Beatrice Cortese (Assindustria Pd) e Giulia Pizzo (id.) 240; Over 35: 1. Giovanna Ricotta (Active Running) 300, 2. Stefania Disconzi (New Foods Vr) 299, 3. Viviana Zago (Avis Taglio di Po) 255; Over 45: 1. Silvia Sommaggio (Città di Padova) 350, 2. Francesca Boccato (Riviera del Brenta) 275, 3. Lucia Di Gregorio (Città di Padova) 272; Over 55: 1. Carla Faggin (Salcus) 350, 2. Concetta Messina (Vicenza Runners) 305, 3. Irene Pangrazi (Vicenza Runners) 281.

Le classifiche complete del circuito QUI

Info su Daniele Pagnutti

Ho 60 anni e vivo a Padova; faccio il giornalista dal 1983. Attualmente collaboro con il Gazzettino di Padova e con la rubrica televisiva "Verde a NordEst". Svolgo anche attività di ufficio stampa. Mi piacciono vari sport, fra cui il podismo, che ho iniziato a seguire in modo continuativo nel 2008. E mi sono così appassionato da imbarcarmi in questa impresa, senza la pretesa di sfidare i supercolossi del settore...
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento