19 marzo 2017 – Silvia Sommaggio e Riccardo Martellato dominano sul Lago Smeraldo

(Daniele Pagnutti) La veterana Silvia Sommaggio (Città di Padova) e l’allievo Riccardo Martellato (Fiamme Oro) si sono imposti nel gran finale del cross provinciale Fidal a Solesino, dove si svolgeva il tradizionale Gran Premio Lago Smeraldo organizzato dall’Aesse Solesino in collaborazione col Csi Padova. Oltre 700 gli iscritti, anche per la presenza di molti atleti rodigini che tradizionalmente frequentano questa gara per la vicinanza geografica e per la sinergia fra i due comitati Fidal; gare come sempre combattute e appassionanti, soprattutto quelle delle categorie giovanili.

Partendo dal cross assoluto maschile, sui 5 chilometri, all’inizio si formava un quartetto al comando con Martellato, i fratelli Federico e Giovanni Lazzaro, e il marocchino El Bouhali; dietro inseguivano il romeno Ardelean, Forner e Frasson. Nel corso del terzo chilometro, dal poker di testa si attardava Giovanni Lazzaro, mentre dalle posizioni di rincalzo rimontava Maslovatyy, un altro romeno. All’inizio del quarto chilometro Martellato dava uno strappo decisivo e se ne andava in solitudine, mentre dietro era bagarre per il podio; così mentre il giovane emergente delle Fiamme Oro conquistava la prima vittoria assoluta in carriera, El Bouhali riusciva ad emergere e a conquistare il secondo posto, davanti ad Ardelean (grande il suo giro finale), mentre il trio della società Città di Padova (Federico e Giovanni Lazzaro e Vitaly Maslovatyy) occupava le posizioni fuori dal podio.

Nel cross assoluto femminile, inizialmente c’era un bel duello fra Silvia Sommaggio e Sonia Marongiu, che prendevano un certo margine sull’allieva cremisi Alice Bagarello; alle loro spalle l’allieva del Cus Scremin battagliava con due agguerrite master come Legnaro e Sbrissa. A metà gara Sommaggio imprimeva un’accelerazione al suo ritmo e staccava Marongiu, chiudendo di fatto il duello; Bagarello era terza e Legnaro precedeva Sbrissa per la supremazia master F40.

Nelle gare delle categorie giovanili, consueta incertezza e spettacolo. Fra i cadetti Massimiliano Bezzon (Città di Padova) precedeva il fratello Lothar Antonio e Luca Bassan; fra le cadette vinceva Martina Faggin (Brentella) davanti a Camilla Padalino e Flavia Argentieri. Nella categoria ragazzi Christian Marin (Fiamme Oro) batteva allo sprint Mattia Zenere e Paolo Boros; mentre fra le ragazze la volata vincente era di Elisa Vedove (Città di Padova), davanti a Francesca Maddalena e Giada Bressan.

Per quanto riguarda il campionato provinciale per società, come prevedibile le Fiamme Oro hanno stravinto; questa la classifica finale: 1. Fiamme Oro 1855 punti, 2. Vis Abano 1157, 3. Assindustria Sport 758, 4. Cus Padova 564, 5. Città di Padova 480, 6. Libertas Sanp 398, 7. Athletics Team 300, 8. Galliera Veneta 222, 9. Virtus Este 185, 10. Casa Albignasego 168. Assegnata anche la coppa riservata alle societa per le categorie master: se l’è aggiudicata la Vis Abano (42 punti), davanti a Runners Padova (32) e Spak4Padova (30).

Fotogallery in preparazione

I risultati delle gare QUI

Tutte le classifiche finali QUI

Info su Daniele Pagnutti

Ho 60 anni e vivo a Padova; faccio il giornalista dal 1983. Attualmente collaboro con il Gazzettino di Padova e con la rubrica televisiva "Verde a NordEst". Svolgo anche attività di ufficio stampa. Mi piacciono vari sport, fra cui il podismo, che ho iniziato a seguire in modo continuativo nel 2008. E mi sono così appassionato da imbarcarmi in questa impresa, senza la pretesa di sfidare i supercolossi del settore...
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento